giovedì 17 maggio 2018

" sorridevi, mi accarezzavi ed era bellissimo, 
  tra le righe delle mie poesie, tra i margini infiniti del mio cuore, 
  in queste pagine  da scrivere, in queste mie lettere e nella mia infinita curiosità, 
 perché mi regalavi sempre qualcosa di nuovo.
 Sono stata sempre una che parla poco, lo so, mi piace  ascoltarti, osservarti,
  come farti capire quanto sei perfetto,  poterlo fare a modo mio. 
 Chiedi di raccontarti di me? 
 Ed io ti racconto dei miei  ricordi del nostro tempo trascorso per viverci, 
 delle mie paure  e del tuo rassicurarmi quando mi sei accanto 
  del tuo estremo desiderio di esserci, proteggermi,
  regalarmi la certezza di questo sentimento, 
  potrei raccontarti del buio delle mie  notti,  quelle dove tu mi tieni la mano, 
 io sono qui per amarti e questo perché sei arrivato dentro,
 in quelle profondità dove nessuno era arrivato mai.  
Ecco, è strano come possa cambiare la nostra esistenza davanti ad un sentimento, 
 mi chiedi di me,  ed io in questa lettera vorrei dirti che sei diventato la mia voglia di raccontarmi 
 di quanto tu per me esistevi ancor prima di conoscerti" 

Tracce "Terza Lettera"  💞



In questo periodo sono stata poco presente sul blog, 
 e così non ho potuto seguirvi come avrei desiderato, grazie per i commenti che avete scritto in mia assenza, alcuni sono stati pubblicati un pò tardi ma è stato per la mia poca presenza qui, per me è sempre un immenso piacere trovarvi ognuno con il proprio mondo e le proprie idee,
un mondo, il nostro,  di  grande sentimento e affetto 
 ⧪Brett Young  un autore che ascolto per la prima volta ed ho pensato fosse adatto per il buongiorno  💞


sabato 7 aprile 2018


"ma ti accorgi che hai voglia di qualcuno che sappia cosa sei, che riconosca il tuo arrivo dal profumo
misto, intenso e nero come la tua anima"

Un emozione, citava Eckhart Tolle, sorge laddove corpo e mente si incontrano ed è un linguaggio che va oltre è un qualcosa che si sente  sulla pelle. Ho capito con il tempo che certe melodie si collegano alle mie emozioni, un elemento essenziale che mi completa e mi accompagna nei momenti della mia vita. Chiudo gli occhi e lascio che la mia mente si faccia trasportare.  Credo che ogni  melodia ha vita propria e si esprime a modo suo, la custodiamo nel cuore ed è lì per raccontare la bellezza dei nostri sentimenti. In questo momento c'è un forte desiderio di semplicità di quello che poi per me è importante. Beth Hart  voce straordinaria che porto nel cuore e che mi ha sempre accompagnato nei momenti che contano per augurarvi un buon sabato amici, nel cuore 💞
https://youtu.be/nF2loBxux48


giovedì 15 marzo 2018



"tu non sai niente del genere d'amore di cui sono capace.
Ogni atomo della tua carne mi è caro come il mio. La tua mente è il mio tesoro, nei tuoi momenti tranquilli potrei starti accanto con un'instancabile tenerezza e non sarei mai stanca di guardarti nei tuoi occhi" Bronté

E fu così che tutto cominciò, accanto ad un fuoco, 
era l'unico momento che mi consentiva di potermi confrontare con me stessa e forse con il mondo. Leggevo e scrivevo, il principio di un'avventura, schiava delle mie emozioni, legata alla nostalgia di quelle emozioni e Brontè in questo ne fu ispiratrice.  
Scrivere e sognare, penetrare in un'altro universo, toccare il piacere, creare un mondo a se, 
 è un amore sincero e puro, quel
 tesoro interiore che mi tiene viva, seppure il mondo intero sembra volersi mettere di traverso.
 Mi ripeto che nulla è impossibile,  se lo si desidera,  è un sogno e di quelli che ho fatto spesso di notte, immaginandomi come faccio ora,   permettendomi di regalarmi di nuovo quel che avevo perso. Ogni cosa ha il suo tempo, con il nostro essere umani e imperfetti, si può rischiare di perdere quel che ci spetta di diritto, 
finché ti accorgi che per essere felici bisogna prima imparare a soffrire. 
Vorrei essere capace di giungere al senso di tante cose, non sempre si può e così ho imparato che
nella magia non c'è posto per gli errori.  Ho intrapreso questo cammino, il mio eden, per un bisogno di  mettermi a nudo, svelare, raggiungermi, un desiderio legato al regno dell'immaginazione, dei sensi, vive nei miei  sguardi, è un qualcosa di totalizzante,  il caos dei nostri sentimenti più forti.  Se cominciamo a vivere da dentro permettendo a questo potere di ispirare e illuminare allora,  credo si possa cominciare ad essere responsabili di noi stessi nel senso più profondo.
 Il bisogno di condividere un sentimento è un bisogno umano, portare l'anima a "ricordare" nella sua forma più pura.
💞
Notte fonda, uno dei momenti più piacevoli, direi magico, che adoro, 
nella sua quiete si capiscono molte cose, tutto diventa più intimo ed io 
sono qui, sempre qui con voi cari amici,  grazie per i pensieri e per l'affetto
di cuore. 💞

venerdì 16 febbraio 2018


"prima di riprendere il mio cammino il desiderio di scrivere un pensiero che riguarda la mia vita. 
La sera, la notte è il momento che preferisco,  vicino al fuoco di un camino, perché è qui che scrivo, da piccola ho sempre immaginato le famiglie felici sedute intorno al fuoco e così da grande ho voluto un camino dove mi concedo i miei momenti di riflessione. Ora il desiderio è di tornare a casa, 
 di  normalità, di tornare alla quiete del mio tranquillo blog,
è il mio mondo, fatto di sensazioni, di pensieri, di momenti, ed il piacere di condividerli  con persone meravigliose,  è un luogo dove le persone  si ritrovano,  nelle stesse esperienze, nelle stesse sensazioni, di questo si tratta esprimere le nostre emozioni attraverso la scrittura, entrare e vedere il mondo tramite i sentimenti,
cercare di comporre qualcosa che possa piacere agli altri e che riesca a scaturire emozione, la fantasia in questo, spesso è un elemento importante e 
questo mi da piacere, è un viaggio attraverso le emozioni e con le persone giuste è meraviglioso. 
Come spesso accade i viaggi riempiono e li ho sempre fatti con la mia vita tra le mani, con il cuore,  come può succedere che ci sono
viaggi a volte che ti svuotano. E così io sono quella che se ne va sempre in questi casi e credo forse è così per i viaggiatori. In questo momento forse il sentimento che mi spinge a scrivere è la delusione. So che fa parte della vita però quando questo succede fa male, a volte non tanto per essere stati feriti, 
ma di esserlo stati  dalle persone che forse pensavi avrebbero dovuto proteggerti, persone delle quali ti fidavi, è dura devo dire, però poi penso che non c'è persona che ammiri che non abbia conosciuto la sconfitta prima di perseguire i propri sogni. Inevitabilmente però  arriva un momento nella vita di ognuno di noi che ci si sente stanchi, di provare, stanchi del continuo darsi troppo, il mondo in cui viviamo è un luogo estenuante, è una ricerca senza fine. Questa stanchezza non è caratteriale, perchè prima si è stati sempre animati dai più vivi sentimenti, sempre carichi di speranze e fiducia nel futuro è che la vita a volte ferisce e per un momento ci impedisce di proseguire. Bisogna dare peso alle parole, alle persone, perché ci sono espressioni che te le porti dentro entrano a far parte di te e non le dimentichi più. 
Qualunque sia il motivo che spinge a ferire qualcuno, non lo si fa e non  in maniera subdola e per motivi frivoli quali la gelosia, inventando cose per mettere in cattiva luce le persone, non è questo il modo per brillare, ognuno dovrebbe cercare di far brillare la propria luce senza spegnere quella degli  altri, il problema è che tanti non riescono in questo e allora sono pronti a passare sopra a qualsiasi cosa pur di avere un briciolo di considerazione, la bellezza di sicuro non la si ottiene in questo modo, perché di questo si tratta di gelosia,  dimenticando però che la bellezza per me, non è solo quella del corpo, è uno stato d'animo è un qualcosa che ha che fare con la dolcezza, la sensualità, il valore verso il prossimo, è la bellezza dell'anima  e questa se non si ha c'è poco da fare e da inventare.
E così si torna a casa con ancor più consapevolezza, ora posso dire che si chiude un' altro capitolo della mia vita, con tanta tristezza e anche un pò di pena verso queste persone e per le loro esistenze vuote, ma con la certezza di averle lasciate indietro perché non meritano più la mia presenza, non importa,  non credo però di poter dimenticare, purtroppo è un mio gran difetto non riesco a perdonare mi allontano senza fare troppo rumore e ancora più attenta a chi incontrerò sul mio cammino, qualcosa ormai si è spezzato e nulla sarà più come prima, 
la vera avventura a volte è fermarsi, tornare a casa e riflettere, 
almeno fino alla prossima avventura, ed oltre che a dire a me stessa che avevo ragione,  credo posso dire che si possa andare oltre"


 Questi giorni meravigliosi amici,  un grazie di cuore per i pensieri, per le bellissime fotografie insomma grazie perché vi distinguete sempre e con voi il cammino è straordinario, 
dimenticavo volevo ringraziare i blog nuovi entrati tra i miei amici,
buonanotte 💞



domenica 7 gennaio 2018


"Una stella vola, vive e sente la vita in questo universo infinito, non ha paura, si illumina di luce,
non possiamo toccarla ma ne sentiamo il calore,
 ne sentiamo la distanza, penetra nella nostra anima e riscalda il cuore.
 Io osservo quella stella, in una luce bellissima, la stessa dove vorrei sprofondare, 
per come mi fa sorridere, abbracciare, sentire,
ne sono dolcemente affascinata. Mi aiuta a capire tutto ciò che sembra essere così bello 
e che viene da dentro, mi affascina la sua forza.
E così sorrido, un sorriso che mi da sicurezza in ogni momento. 
Un tempo volevo essere una fotoreporter con tante idee da raccontare, con dentro un cuore
infinitamente felice, come lo è oggi, la differenza che non sono una fotoreporter ed ho solo sentimenti da  trasmettere, ma sono io e rimango in questa nostalgia che oggi suona un pò così, 
ripercorrendo quella luce limpida come la musica, 
in compagnia dei miei sogni e di quella amata stella"

💕
Cari amici spero questo periodo di festa sia andato come lo desideravate, un nuovo anno da vivere e con tante idee e sogni da realizzare, ve lo auguro di cuore 
il mio grazie ed un immenso abbraccio per i pensieri ed il tempo che mi dedicate.


mercoledì 20 dicembre 2017

Tracce che restano...
Così la vita mi ha insegnato,
che non si può godere del piacere senza dare piacere e che ogni gesto, carezza, ogni tocco, ogni sguardo, ogni bacio ricevuto ha il suo segreto, quel singolo momento che porta alla felicità.
 Sono momenti di nostalgia perfetti, 
quell'intimità che poi non è altro che  un legame emotivo.
Guardo indietro, raccolgo e racconto quello che c'è nel mio sguardo,  la certezza assoluta di aver vissuto ogni gesto, difeso e fatto dolcezza di ogni ricordo e di questo ringrazio perché a loro spesso mi ispiro,  ai momenti che ho amato. Credo non esista posto migliore del nostro cuore malinconico, 
  chiudo gli occhi e penso che non c'è niente come un abbraccio,  
  attraversare l'universo per un attimo e  in quell'attimo poter illuminare il mondo. Sono impronte che restano, è una parte di me che ci sarà sempre, è quel passo indietro che mi permette di respirare.
Forse un giorno sarà un attimo e lo sarà per sempre 💞


Cari amici tempo di festa, auguri, pensieri ed abbracci. Tanto tempo fa, in un momento particolare della mia vita non proprio felice, l'idea di creare questo blog 
e in queste pagine ho riversato tutte le emozioni di quel momento, è una parte di me. 
Ho sempre creduto nella bellezza della vulnerabilità,  esprimere e dare vita alle proprie emozioni e  qui sono sempre riuscita a farlo perché ho incontrato persone che mi hanno permesso di essere ed hanno apprezzato. Così ho cominciato questa avventura bellissima. Ho letto, ascoltato, condiviso tantissimi pensieri con voi e di questo devo solo ringraziare, 
di tutta la poesia che mi avete regalato in questo cammino di crescita fatto insieme. 
Tutto il meglio per voi in questo Natale e per sempre è il mio augurio. 
L'amore come fonte inesauribile di emozioni💞


"lontana e sognante potrei trascorrere la mia vita
in questa dolce resa" immensi Aerosmith 
per un Buon Natale di cuore💞

martedì 28 novembre 2017

..."un attimo prima che potessi fare un altro respiro,
nella tua luce ho imparato ad amare, una condizione che mi permetteva di perdermi nei nostri infiniti ricordi, in quel profumo intenso dal colore rossastro.  E'  il mio modo delizioso di desiderarti, ed è
tutto per te, per quel lato selvaggio, per l'anima gentile, per addormentarmi e svegliarmi sapendo che il mio cuore è al sicuro, 
ed è proprio lì che si è perso, da qualche parte tra le mie fantasie.
Mi chiedo come si possa fondere tutto questo tra le tue braccia e rimanere lì,
bloccati per l'eternità.  Baciarti con passione, ma prima sto aspettando che tu me lo faccia chiedere, non voglio che tu me lo chieda e di sicuro non voglio che tu mi preghi, voglio che tu mi faccia chiedere questo bacio.
 Voglio che tu mi guardi quando ti dico questo. Vieni e lascia che ti "veda" e ti "senta". 
 Ci sono dei momenti nella vita in cui ci si volta indietro a guardare ciò che è stato e così...
ricordi il primo sguardo? Voltandoti hai scritto il nostro finale perfetto,  
voglio che ti convinca a disegnare un sorriso solo per me, perché da qualche parte dentro di me ci sarà sempre la persona che sono stata"...

💞

"che sorpresa,
siamo stati bravi ad infrangere i nostri cuori,
così caro che nel tuo cuore io rimango"
Tom Leeb  

grazie di cuore a tutti voi per il tempo che mi dedicate 💞

martedì 7 novembre 2017



..."da piccola avevo paura dei piatti della banda musicale e dei fuochi d'artificio,
delle giostre che mi volevano per forza coraggiosa
 e dei cani che mi rincorrevano senza motivo.
Da ragazza giornate intere con la testa sui libri, 
adesso i libri li metto  in testa perché mi fanno da tetto quando mi piove il mondo addosso 
e sotto quelle pagine rassicuranti e silenziose si sta davvero bene. 
I libri non hanno mani per puntarti il dito contro e fanno scegliere a te quali emozioni provare. Ho ancora paure forti, come quella del mostro che da bambina ti mangiava il piede fuori dalle coperte, la paura del vuoto e della vertigine quando so che non sono l'inizio di un volo che ho scelto di fare. So chiedere aiuto e farmi perdonare con parole semplici, a volte infantili, 
a volte fraintese e quindi sprecate. 
E' un mondo in cui l'attenzione diventa in un lampo invadenza e bisogna andarci piano con gli occhi dolci e le coccole a profusione. Ma io oso quasi sempre la mia tenerezza perché trattenerla sarebbe come conservarsi un pò di mare in bocca. 
Ti rimane solo sale e scopri che il troppo non si può mai conservare. 
Mi piace fare da ostetrica alle anime spigolose che non sanno far nascere da sole i sorrisi più belli, io li tiro fuori per darli alla luce e ogni volta è un piccolo miracolo. Mi sorprende la bontà di un uomo che ti conosce appena eppure ti ha già studiato perfettamente il cuore, semplicemente ascoltando bene come ti fa respirare. Mi affascina la cultura, la bellezza mi commuove. Mi piace il mare d'inverno che si agita sulla spiaggia, una spiaggia che della sua rabbia se ne frega altamente. E sui dispetti di onde agguerrite, ci mette sempre una pietra sopra, visto che ne ha tante. Mi piace scrivere sulla condensa dei vetri, perché lì le parole diventano liquide e scendono giù in gocce. Si muovono, esistono davvero. Mi piace il silenzio ma con quattro mani intrecciate e una sola passione.
Mi piace l'assenza di dolore, la cura, l'amore"...

Jimmy Barnes J.Bonamassa 
by D.Monteleone Photography 
i papaveri sussurrano al tramonto
per  una piacevole serata a voi anime e fate bei sogni 💞