martedì 7 novembre 2017



..."da piccola avevo paura dei piatti della banda musicale e dei fuochi d'artificio,
delle giostre che mi volevano per forza coraggiosa
 e dei cani che mi rincorrevano senza motivo.
Da ragazza giornate intere con la testa sui libri, 
adesso i libri li metto  in testa perché mi fanno da tetto quando mi piove il mondo addosso 
e sotto quelle pagine rassicuranti e silenziose si sta davvero bene. 
I libri non hanno mani per puntarti il dito contro e fanno scegliere a te quali emozioni provare. Ho ancora paure forti, come quella del mostro che da bambina ti mangiava il piede fuori dalle coperte, la paura del vuoto e della vertigine quando so che non sono l'inizio di un volo che ho scelto di fare. So chiedere aiuto e farmi perdonare con parole semplici, a volte infantili, 
a volte fraintese e quindi sprecate. 
E' un mondo in cui l'attenzione diventa in un lampo invadenza e bisogna andarci piano con gli occhi dolci e le coccole a profusione. Ma io oso quasi sempre la mia tenerezza perché trattenerla sarebbe come conservarsi un pò di mare in bocca. 
Ti rimane solo sale e scopri che il troppo non si può mai conservare. 
Mi piace fare da ostetrica alle anime spigolose che non sanno far nascere da sole i sorrisi più belli, io li tiro fuori per darli alla luce e ogni volta è un piccolo miracolo. Mi sorprende la bontà di un uomo che ti conosce appena eppure ti ha già studiato perfettamente il cuore, semplicemente ascoltando bene come ti fa respirare. Mi affascina la cultura, la bellezza mi commuove. Mi piace il mare d'inverno che si agita sulla spiaggia, una spiaggia che della sua rabbia se ne frega altamente. E sui dispetti di onde agguerrite, ci mette sempre una pietra sopra, visto che ne ha tante. Mi piace scrivere sulla condensa dei vetri, perché lì le parole diventano liquide e scendono giù in gocce. Si muovono, esistono davvero. Mi piace il silenzio ma con quattro mani intrecciate e una sola passione.
Mi piace l'assenza di dolore, la cura, l'amore"...

Jimmy Barnes J.Bonamassa 
by D.Monteleone Photography 
i papaveri sussurrano al tramonto
per  una piacevole serata a voi anime e fate bei sogni 💞





lunedì 30 ottobre 2017

... "il mattino dopo il sole mi aveva svegliata e così 
 mi sono seduta li, ricordo è stato per un momento, ed ho sorriso tutto il tempo. 
Volevo qualcosa di  assolutamente onesto, qualcosa di vero, sentivo una grande distanza tra me e tutto ciò che era reale, 
non era uno stato d'animo, ma uno stato di grazia quel momento. E' passato molto tempo da allora  ma quella distanza rimane, per quanto profondamente era importante, esiste,  ed è per  potermi ritrovare lì, ad un attimo da quel preciso istante, quello che fu poi la mia storia "...



Foto:David Benoliel
💞
...splendida serata anime...



sabato 21 ottobre 2017


..."penso alle cose che hai scritto nella seconda lettera 
e al caldo umido odore della tua pelle al mattino, 
non so perché tu sei migliore e più bello di chiunque altro, non so perché il tuo corpo è qualcosa che non riesco a smettere di pensare, i tuoi piccoli difetti e le creste sulla tua schiena sono adorabili.  
Ho pensato che avrei avuto più tempo per tracciare il tuo corpo, i suoi contorni, non te l'ho detto,
 ma ho immaginato  una vita, anni di esplorazione e scoperta per delineare la mia mappa,
 doveva essere sempre ridisegnata per stare al passo con te. Sono sicura di aver perso molte cose, forse di averle dimenticate"...


... ha cambiato il mio cuore, sanguinante crudele emozione,
 la vera essenza dell'amore,
abbastanza per far tornare verde un oceano, nel ricordo di ogni singolo momento.
Quel che resterà è l'eternità di un istante, quel legame profondo
dimenticando il tempo...



...un piacevole buongiorno per voi anime...♫💞


S.Hustvedt

mercoledì 11 ottobre 2017

"strade troppo strette e diritte
per chi vuol cambiar rotta oppure sdraiarsi un po
che andare va bene, però, a volte serve un motivo,
un motivo.
Certi giorni ci chiediamo è tutto qui?
e la risposta è sempre si" 

...giorni in cui ci si sente insoddisfatti, insicuri, oppure nel dubbio,  succede anche alle persone più forti, il che non è raro, quindi spesso mi domando: le controversie, l'aria di spessore non deriva dalla nostra insoddisfazione?
Dovremmo essere meno severi con noi stessi, con gli altri e amarci un pò di più, con i nostri punti di forza,
 ma anche con tutte le nostre debolezze con tutto quello che manca, non c'è niente di più bello e di più raro, essere quello che si è, non quello che il mondo vuole che tu sia ..

 la vita non è una competizione
...perché... comunque vada sarà sempre sulla mia strada...💞
Buona serata anime ♫

venerdì 29 settembre 2017


...è una di quelle dolci mattine, si riesce a sentire l'odore del cielo...il sole ti colpisce gli occhi e ti scuote,  è stato un lungo viaggio
è bello essere a casa e la parte migliore è aver trovato gente con cuori enormi,
potrei vagare in questo luogo per sempre. Non sono mai stata una scrittrice immagino  per questo che mi sono sempre appoggiata alla fotografia, però in maniera molto semplice volevo dire che
adoro questo posto e le persone che ci sono dentro e così mi sembra giusto rallentare e godere di questi momenti con dei buoni amici
 Buon Week End💞

martedì 19 settembre 2017


Non sono pronta per la luce, ho troppo da sognare ancora.
Vorrei provare a spiegarne il significato, cerco di farlo però mi rimane un pò complicato,
non è che non può essere spiegato è che a volte forse certi significati si perdono per sempre
nel momento in cui si cerca di spiegarli,
 e così a voi libera interpretazione.

Un pò che non passo a trovarvi, ho le batterie scariche in questo periodo avevo bisogno di una pausa, ne ho ancora bisogno devo dire la verità ma non senza di voi, mi trovo a pensare a quanto è bello quello che si è creato in questo piccolo blog dai  primi tempi, tanto tempo fa, ed è giusto che rimanga per fare in modo che non vada perso. Come diceva il grande James Marshall Hendrix "l'immaginazione è la chiave dei miei testi, il resto è dipinto con un pò di fantascienza"
Vi do la piacevole serata amici 💖

giovedì 6 aprile 2017

...forse non è un caso, che attesa faccia rima con arresa...
lascio la luce accesa
per ricordare la promessa fatta a me stessa:
 non sarei mai stata quella che sono diventata, diceva la grande Beth Hart.
 Ho creduto nelle stelle e nelle favole illudendomi di poter rincorrere un sogno.
 Cercando di credere in qualcosa che non fosse il nulla, mi sono persa, sono cambiata.
Non credo assolutamente più a nulla ed è quello che spaventa, il non riuscire a credere più a niente e a nessuno, il deserto però non mi fa  paura. Temo di più quel  restare aggrappati alla speranza, quella che ha messo a dura prova il mio coraggio, la mia  perseveranza, ma che inevitabilmente con il tempo ti cambia, ti cambiano le delusioni e questo porterà a non poter fare altro che lasciare andare. Quello che rimane è il desiderio, quello che da troppo tempo mi ha portato a credere di poter vedere realizzato un sogno,  ma allo stesso tempo la malinconia, la tristezza per non esserci riuscita, fosse stato solo per un momento, godere di quella gioia, sarebbe stato meraviglioso, non avrei potuto chiedere altro dalla vita. Ora mi dico che forse avrei dovuto ascoltare la mia ragione più che il mio cuore e questo forse non mi avrebbe portata a quello che oggi sono diventata. Forse non tutti i sogni si possono realizzare, forse sono belli perché rimangono tali, non lo so...
 forse è giusto aspettare quel qualcosa che ci servirà...
e forse sarà  proprio il giusto tempo per tornare ad essere di nuovo se stessi 💔


lunedì 13 marzo 2017



E' sorprendente come il tempo e esperienze di vita possano cambiare una persona,
 a volte in positivo altre in negativo ma comunque ti cambiano. Da bambina degli eventi hanno cambiato il corso della mia vita, 
ribelle per natura 
cominciai a credere  di poter cambiare il mondo, 
ma ben presto mi sono resa conto, che il mondo piano piano ha cambiato me. 
Non ho smesso di combattere per quello in cui credo, si riparte dai cocci,
dal vuoto che lascia quello che non è stato
ma a volte ho come l'impressione di non riuscire ad andare avanti è come se stessi ferma.
Ho imparato presto l'arte della difesa e a costruire muri che, con il passare del tempo, 
 sono stati sempre più alti, cercando di tenere fuori tutto quello che potevo. Non per egoismo, ma per aver dato tanto, per aver creduto tanto, per poi aver perso tanto, delusa da tutte quelle persone che dicevano di volermi bene, che promettevano complicità. Per dire, che in
tutto questo quello che più mi da dispiacere è che inevitabilmente,
non volendo si lascia fuori chi forse con un gesto gentile vuole farti capire 
che sei importante, lo comprendi, sei consapevole  perché in fondo è bello trovare qualcuno disposto a combattere con te, per te, però è difficile.
Vorrei, è il mio  mondo quello che credevo di poter cambiare e che alla fine a cambiato me.
 fate bei sogni💖👄👄