martedì 1 marzo 2011


..."mi chiedi in quale modo io sia divenuto folle.
Accadde così:
un giorno, assai prima che molti dèi fossero generati,
mi svegliai da un sonno profondo e mi accorsi che 
erano state rubate tutte le mie maschere - le sette maschere
che in sette vite avevo forgiato e indossato - e senza maschera
corsi per le vie affollate gridando:"ladri, ladri, maledetti ladri".
Ridevano di me uomini e donne, alcuni si precipitarono alle loro case,
per paura di me. E quando giunsi nella piazza del mercato, un giovane 
dal tetto di una casa gridò:"è un folle". Volsi gli occhi in alto per guardarlo;
per la prima volta il sole mi baciò il volto, il mio volto nudo.
Il sole baciava per la prima volta il mio viso scoperto e la mia anima avvampata
d'amore per il sole e non rimpiangevo più le maschere. E come in trance gridai:"benedetti,
benedetti i ladri che hanno rubato le maschere".
Fu così che divenni folle...

-tratto da "Il folle" di 
Kahlil Gibran-


Originale:

You ask me how I became a madman. It happened thus: one day, 
long before many gods werw born, l woke from a deep sleep and
found all my masks were stolten, - the seven masks l have fashioned
and worn in seven lives - l ran maskless trough the crowded streets
shouting. "Thieves, thieves, the curséd thieves".
Men and women laughed at me and some ran to their houses in fear of me.
And when l reached the market place, a youth standing on a house-top cried,
"he is a madman". l looked up to behold him; the sun kissed my own naked face
for the first time. For the first time the sun kissed my own naked face and my soul
was inflamed with love for the sun, and l wanted my masks no more. And as if in 
a trance l cried, "blessed, blessed are the thieves who stole my masks".
Thus l became a madman.

4 commenti:

  1. Non hanno rubato le mie maschere, ma mi piace sentirmi folle senza sbandierarlo a quattro venti.

    RispondiElimina
  2. E' il grande guaio di vestire molte maschere,le esaurisci e alla fine non riconosci più quella vera.
    Parole sagge,quasi pescate da una scatola dei sensi.

    RispondiElimina
  3. Ti immedesimi in loro, ti nascondi dietro di loro...diventa sempre più complicato portarle e quando riesci a ritrovare quella vera è una liberazione...felice di trovarti Oren...

    RispondiElimina
  4. Essere "folle" è la parte che adoro di me Mark è la parte che mi ha tenuto in vita ed è la parte evidente di me...

    RispondiElimina