mercoledì 9 marzo 2011


...Scrivo, continuo a scrivere pensando che sia un aiuto per alleviare 
quel senso di dispiacere che sento...Fino a qualche tempo fa mai avrei pensato di
poterlo fare...Penso che ognuno di noi si sia costruito questo angolo per comunicare
scrivere i propri momenti mettendoli poi a disposizione di altri per confrontarsi,aiutarsi,
conoscersi, pensieri che accomunano... 
Ma vedo,delle volte, che non è semplice dialogare, farsi capire,soprattutto in un contesto del genere dove tutto è dettato dall'immaginazione...Continuo a pensare che tutto quello che scriviamo quì 
siano momenti del
proprio essere e che nessuno quì porti delle maschere, non ce nè bisogno e credo sia questo
il bello di questo posto, essere se stessi senza condizionamenti...Parlare del proprio dolore, 
è solo un modo per capirlo, per non averne paura, per cercare di tirarlo fuori 
per far in modo che sia più sopportabile, nessuno parla del proprio dolore perchè è di moda farlo...
Questo sicuramente ti porta ad avvicinarti alle persone che hanno avuto le tue esperienze, allora
cerchi di capire di fare confronti anche se il dolore non può essere identico ma comunque simile...
Il brutto è l'accorgerti che tutto questo, delle volte e sottolineo delle volte, è solo nella tua mente...
Continuo ad avere conferma su quello che è il mio pensiero...a volte troppo ingenuo...
Continuo sicuramente per la mia strada, osservando quel paesaggio che riserva sorprese,
posti incantevoli dove soffermarsi...
Perchè so che in tutto questo c'è la parte positiva, quella parte che non giudica...
Un sorriso a tutti...dal profondo del cuore...


N.B.( per le poesie che prendo dal web, perchè in quel momento rispecchiano il mio essere,il mio stato d'animo o fanno riemergere in me ricordi, non per altri scopi, se questo può offendere qualcuno provvedo a rimuoverle immediatamente)


4 commenti:

  1. Vedi Angelo Blu, un blog pubblico da per presupposto che tutti lo leggano e quindi ci si mette in gioco,ai pensieri,alle emozioni,a qualsiasi cosa che riusciamo a suscitare nei lettori.
    Come vedi io non ho i commenti moderati e non li ho mai avuti,qua su Blogger scrivo da tanto,ho avuto due gruppi sociali con un'amica,chiusi dall'invidia di qualcuno.Ognuno è libero di scrivere ciò che sente ciò che prova,e non mi pongo il problema se scrive di se o scrive tanto per farlo.Io so solo di me,che scrivo per me stesso e mi piace confrontarmi con la gente e non avere sempre risposte che mi danno ragione,sono solo il dio di me stesso,anzi il diavolo :)).Quello che ho citato è una frase postata da te nel tuo blog,ma non è una frase tua,quindi non parlarmi di giudizi dati senza sapere,perchè se ci pensi bene tu avresti fatto lo stesso se così è.A casa mia si dice coda di paglia,ma va bene così,il confronto aiuta a crescere.Comunque se avessi dei problemi in quello che posti o che commenti te lo direi direttamente,abbiamo entrambe le mail sui nostri profili ,ma non mi sembra che sia successo questo,quindi non ti sentire parte in causa,o per lo meno la unica parte in causa.Ognuno ha la sua vita,il suo passato e ne reagisce alla propria maniera , io non posso sapere di te,come tu non puoi sapere di me.Viviamo in un mondo di maschere,ne sono attorniato io,come ne sarai certamente attorniata tu.Continua a scrivere,è vero che aiuta,almeno a me piace e m aiuta a esternare ciò che vaga in immagini senza parole.
    Libera di scegliere se commentare o meno.
    Lunga la strada stretta la via dite la vostra ho detto la mia..

    RispondiElimina
  2. Non so se usi messenger, il mio vero blog era lì. Ora non potrei riaprirlo perchè microsoft ha trasferito tutti su wordpress per mancanza di fondi.
    Con i vari guestbook e profili dove poter lasciare piccole note sicuramente c'era più comunicazione, ma a volte i post venivano ignorati o presi poco sul serio... l'importante era che ci fosse il guestbook per un saluto.
    Chi davvero ci metteva l'anima in quel che scriveva spesso veniva come tarpato della stessa.
    Saluti obbligatori due volte a settimana e guai se non commentavi qualche post... li ho lasciati quasi un anno fa, prima del trasferimento in wordpress. Adesso non ho la forza di aprire un blog nuovo, ricominciare da capo. Quando una volta trovavo qualcosa di bello con cui aggiornare, ora la riserbo per me... continuando così a rimandare l'apertura.
    Nella speranza di risentire quell'eco ho deciso di tenere questo, che microsoft avrebbe certamente censurato visti i contenuti.
    Forse la pecca di Blogger è che può risultare freddo, ma come dici tu scegli le persone che ti sono più affini come modo di pensare o per esperienza, non in base alla bellezza dello spazio.

    Chi sente la scrittura alla stregua di un bisogno primario non dovrebbe mai interrompere, se ti capitasse il desiderio non fare il mio stesso errore.
    A presto, e scusa se mi sono dilungata.

    RispondiElimina
  3. Si ho anch'io messenger ma praticamente non ci vado mai, come su libero dove mi diverto a raccogliere poesie.Mi piace scrivere mi aiuta soprattutto in particolari momenti, o almeno ci provo.Sono stata sempre una persona discreta, rispettosa dei pensieri altrui quindi non ho mai avuto problemi.E' che delle volte è complicato quì farsi capire non venire fraintesa, mi viene la voglia di tenere tutto per me...ma va bene credo faccia parte del gioco...Non conosco la realtà di blogger come la realtà di internet non mi pongo il problema, pubblico quello che sento senza pormi tante domande, forse dovrei...è che quando fai le cose senza malizia alla luce del sole è il momento che ti senti dire che non va bene...Tutto questo serve per capire la giusta strada da percorrere e con chi...Un saluto a te mia cara e non scusarti puoi dilungarti quanto vuoi...a presto Simonetta

    RispondiElimina
  4. Penso di aver detto tutto.Si rimane dispiaciuti a sentirsi attaccati senza aver fatto nulla e senza che nessuno abbia detto nulla...E' vero che qui ci si mette in gioco, ma è anche vero che non si può attaccare così gratuitamente qualcuno. Non mi sono mai permessa di giudicare gli altri, persone che non conosco, ognuno di noi ha la propria vita le proprie croci da portare e ognuna merita rispetto.
    Non ho mai risposto a nessuno con parole non mie,e se delle risposte a dei commenti sono state fatte con parole tue era solo un modo di giocare semplicemente senza malizia e secondi fini...E' stato fatto in quel momento per gioco, nel senso buono della parola...Comunque è vero il confronto serve per capire...a crescere...Se pensi che non volendo abbiamo aperto una discussione sicuramente costruttiva...almeno per me...

    RispondiElimina