sabato 19 marzo 2011


...Il mio pensiero va a te, come del resto tutti i giorni...
A te che mi hai donato la vita, che hai fatto in modo che diventassi
la donna che oggi sono...Tu sai quanto è freddo quaggiù senza di te...
Mi ritrovo spesso a cercarti, ad avere bisogno di te come quando ero una bambina...
Una bambina che sicuramente ti ha fatto dannare, ma tu eri sempre lì che capivi e
cercavi di consolarmi...Vorrei tornare indietro con il tempo per non commettere tanti 
errori che per te sono stati solo fonte di sofferenza...Ricordo la tua luce negli occhi al solo 
guardarmi, eri fiero...e ti ho deluso...dovrò fare i conti con questo...ma ribelle che ero 
comunque eri sempre fiero di me...eri sempre lì...Ti vedo, come se fossi quì... ricordo dolcemente e sorrido le serate con te, con la nonna, davanti al fuoco a scherzare, a parlare...ricordo quando la sera mi rimboccavi le coperte...ricordo quando gioivi a vedermi danzare, che è stata sempre la mia passione, quanto
hai fatto per far realizzare questo mio sogno, ma quanto ci sei stato male,che per mancanza di possibilità, hai dovuto dirmi che non potevo continuare...ricordo le tue difficoltà, ma ricordo anche che non mi hai mai fatto mancare nulla, e per questo le mie
compagne erano invidiose di me ed io felice di te...Ma ricordo anche quel giorno, quando in un attimo la mia vita, ma soprattutto la tua è cambiata...tu così giovane...quel momento quando i dottori mi chiamarono e con una freddezza che non ho mai capito, mi hanno detto che da lì a poco saresti andato via...


...da quel momento ho vissuto nel tormento...che ancora oggi provo...non capisco, non ho
mai capito il senso della vita...ricordo il tuo dolore, la tua sofferenza, ed ogni volta che ci 
penso come ora è come se...
ma voglio ricordare
te nei momenti di gioia, quando hai visto ilo tuo nipotino per la prima volta, la tua felicità di
diventare nonno, anche se non hai avuto molto tempo per stargli vicino...ma io ti faccio rivivere
nei suoi ricordi...so che sei qui...lo so, perchè altrimenti non sarei
quì oggi e non ci sarebbe neanche lui...so che c'è stata la tua mano...mi hai teso la mano proprio
quando stavo per andare via e ormai non c'era più speranza, ma inspiegabilmente sono tornata
alla vita...il mio pensiero per te è sempre...questo giorno
riporta dei ricordi insieme a te e a quanto ci tenevi a festeggiare...ed io non ho mai
capito fino in fondo...Ci sono giorni, piango, perchè ti vorrei quì vicino a me, ne avrei tanto bisogno
è così difficile e senza te lo è ancora di più...La vita mi ha portato via tutto quello che di più
caro avevo...la mia colonna, la mia certezza... 
...Il ricordo di te è vivo e forte, anche più di prima...
La mia gioia ora è quella di essere la donna che tu desideravi...
con immenso amore...




2 commenti:

  1. le persone a noi care quelle che ci hanno dato insegnamento e a loro modo fatto capire la vita senza che al momento ce ne accorgessimo,sono state grandi proprio nella semplicità, nei piccoli gesti,in una semplice carezza,si sono fatti amare..il più nobile dei pregi..

    RispondiElimina
  2. persone insostituibili, il ricordo arricchisce, ti avvolge in una nube di amore di serenità, delle volte anche di tristezza per la loro mancanza,ma fa sì che la tua vita sia meno cupa, ricordando i loro insegnamenti...un abbraccio Simonetta...

    RispondiElimina