giovedì 31 marzo 2011




...Passa il tempo, pensando che il mondo cambi, invece mi rendo conto che tutto resta invariato.
Anzi ho sperato troppo in un cambiamento...
Persone strane che ti circondano, ossessionate a capire il mondo degli altri, parlando, blaterando solamente e non capiscono che la pace è la miglior cosa...Cercando di dare sempre un giudizio, che dovrebbero fare solo su loro stessi, che senso a, parlare degli altri, sarà che io non l'ho mai fatto, io sono dell'opinione che è bello vivere e lasciar vivere...E' bello avere confronti, ma continuare a farlo dietro uno specchio non credo che sia la miglior cosa,  se c'è un confronto lo faccio di persona o almeno parlandone "A voce" non nascosti dietro un muro...allora devo capire che non c'è voglia di confronto ma è solo un modo per scrivere belle parole ad effetto...avere dei confronti serve per capire, conoscere, sentire altri punti di vista senza scendere nel volgare, tranquillamente...quindi non predicate di confronti, perchè non sapete neanche cosa vuol dire...non so perchè da un pò di tempo continuo a sentire voci che oltrepassano questo specchio non conoscendone il motivo e senza dar fastidio a nessuno...allora se di confronto si parla voglio proprio vedere quale sarà il prossimo passo, spero non celato da belle parole, voglio proprio vedere queste grandi persone...di grande cultura...
che non capiscono neanche il senso di quello che dico...
Chi non ha toccato il fondo come me, tante cose non le può tirar fuori...
Aspetto, in attesa...
vorrei vedere, davvero tanto, cosa c'è dietro...
voglio vedere le "palle" che dite di avere...e capire tutto questo rodimento che avete dentro,
da che cosa è scaturito, in genere si cerca di capire, di andare a fondo alle cose prima di...
(non voglio essere maleducata quindi dico), prima di parlare...





sabato 26 marzo 2011


...Gocce di vita...
Gocce  di ricordi che bagnano l' anima...
Il tempo non affievolisce anzi alimenta e in un attimo tutto
affiora, come se quel tempo non fosse mai passato...
Gocce di amore, gocce di momenti, gocce di emozioni...
 Custodite gelosamente nello scrigno dei  tesori, ben nascosto
nelle profondità dell' anima...L'odore che ne scaturisce ti sconvolge...
Fotografie di vita passata, di vita vissuta, dalla quale non ti puoi separare,
non puoi non rivedere, non puoi non guardare...Restare immobili, con lo sguardo perso nel vuoto,
il vento che ti accarezza e tu li incantata di quell' infinito mare...Tornare a vivere sensazioni mai sopite, che sembrano reali...
Gocce di passione in un mare in tempesta,  ti fanno tremare, agitare, tormentare...
Gocce che confondono...Unite fra di loro anche gocce di dolore, di amarezza, di malinconia,
gocce di sangue che scorre, come un fiume che devasta, lasciando dietro di se un paesaggio spettrale, 
macerie, crepe, il buio, il vuoto...


Gocce di sangue che hanno nutrito la vita, che poi è andata oltre...
  a deciso di arrendersi...per quel sangue malato...
 Lasciando nell'animo nostro,  quel tormento che  corrode,  consuma...
Anche questo è dentro lo scrigno custodito gelosamente...Ogni attimo, ogni momento...
Istintivamente  cerchiamo sempre  di evocare ricordi
felici che ti fanno sorridere, che ti lasciano quel piacere dolce  che ti riscalda, 
ti avvolge...Il piacere di sapere che sono lì...per te...a nutrire la tua anima quando ne avrà bisogno...
Rimetti in ordine, li metti al loro posto...L'anima, ora, calma tranquilla, riscaldata dal sole,
si specchia in quel cielo azzurro che ricopre, dove quelle gocce si fondono, vivono, osservano...
Gocce di luce, di vita...




venerdì 25 marzo 2011



...Nella mia semplicità...
Tornare la sera nel mio mondo, nella tranquillità della mia casa,
è così rilassante...Tornare dal lavoro, togliere vestiti che mi fanno così sofisticata,
ma che per dovere devo portare,(e a pensare che vengo dalla scuola dei figli dei fiori)
per tornare la ragazza semplice quale io sono...Metto una tuta,
accendo il pc per vedere i vostri messaggi (ne ho davvero poco di tempo per stare quì) e penso ai due giorni che mi aspettano e che posso dedicare a me...tutti per me...Domani in montagna, la mia amata montagna, (sperando nel tempo buono) dove spesso vado,per fare
lunghe passeggiate, per far correre il mio cane, in quei sentieri dove il silenzio regna sovrano...sdraiarmi su un prato guardare il cielo, sentire il tepore del sole sul mio corpo, sentire il vento che ti sfiora come se ti purificasse...è come rinascere...è vitale
per me, è un bisogno fisico...Miei compagni di viaggio, un plaid,  un libro da leggere e la mia musica...le giornate
cominciano ad essere tiepide, ci permettono di assaporare il calore del sole anche in montagna...


Il mio bisogno di tranquillità e il mio bisogno di isolarmi...
Il mio lavoro, lavoro impegnativo, chilometri in macchina, incontrare gente continuamente,
parlare per ore senza mai fermarsi, il telefono che ormai è diventato un incubo (il fine settimana,
sembrerò maleducata ma non rispondo a nessuno), poi c'è la casa, mio figlio che mi assorbe gran parte delle mie energie, mi vengono a dire che non mi capiscono? Tutto questo mi porta a cercare la mia tranquillità...la mia semplicità...
Mi basta poco per essere felice, anche se mi basta poco per essere triste e parlo del mio carattere...
alterno attimi di euforia, felicità, con attimi di infinita tristezza con una rapidità sconcertante, fa parte del mio carattere...Carattere che esterna una donna forte, incontrollabile, ingestibile, ma immensamente fragile...Comunque in questi due giorni non voglio  essere triste, (causa il periodo un pò particolare che stò attraversando), voglio solo rilassarmi, nella mia semplicità...Vi ho parlato un pochino di me, spero di non aver annoiato miei cari...
Vi auguro una bella serata a tutti...
un abbraccio.



@Florian Weiler Photography

giovedì 24 marzo 2011




...Tutti i cambiamenti anche i più desiderati 
hanno la loro malinconia
perchè ciò che lasciamo dietro è una parte di noi...
Dobbiamo morire in una vita prima di poter entrare in un'altra...

(Anatole France)


...Delle volte è davvero difficile spiegare delle sensazioni...
sensazioni che caratterizzano dei cambiamenti, sensazioni alle quali
vorresti  dare un senso ma non ci riesci, quindi le lasci arrivare, per poi farti travolgere...
sensazioni particolari, forse mai provate, inaspettate ma forse proprio per questo
uniche...sensazioni che cambiano il tuo modo di essere, sensazioni che riescono a darti
gioia, sensazioni che ti lasciano disarmata...passi, quei piccoli passi, che ora vorresti sentire
e che fino ad ora hai tenuto a distanza...per paura, per rispetto, perchè dovevi capire...
un mare di sensazioni dove vorrei nuotare...










...Buongiorno mondo...
apro gli occhi, accendo la tv e davanti a me immagini di un altro giorno
di tristezza, di odio, di vuoto...
per quello che sta accadendo intorno a noi, per quello che accadrà
ai nostri figli in futuro...poche parole davanti alle tragedie che si stanno verificando...
...è stato detto tutto...poco c'è da dire davanti a tutto questo...
l'uomo, così perfetto, così evoluto, ora si ritrova a fare i conti con il proprio egoismo...
pace amore e libertà...ideali che ormai fanno parte di un passato che non potrà più tornare...
Una persona cara mi diceva sempre "il progresso è regresso"...


...il mio pensiero e la mia preghiera, va a tutte le persone che per primi hanno pagato con la propria vita,
che per primi hanno cercato la propria libertà a prezzo della propria vita,
a tutte quelle persone innocenti che si sono ritrovate a pagare per quell'egoismo...
la mia preghiera va a tutti i bambini che non hanno avuto modo di guardare il 
proprio futuro, ne di decidere per il proprio futuro...
un  pensiero va anche a tutte quelle persone che si trovano nella sala dei bottoni,
che sentenziano per gli altri, che pensano di poter decidere della sorte degli altri,
persone avvolte dall'egoismo, dalla cattiveria, guidate dalla fame
di potere, di denaro e che non hanno capito che così stanno distruggendo tutto, tutti...
possibile che non hanno un pensiero per le proprie famiglie, per i propri figli...

Vi lascio con la tristezza nel cuore, ma vi auguro comunque un buongiorno,
pensando ancora ad un futuro migliore, ancora ci credo...







martedì 22 marzo 2011


...Ricordi...
che lasciano senza respiro, che travolgono la mente 
ed il corpo...Sono sola...
ricordo il tuo sguardo, che mi stregava, dove sono morta e rinata infinite volte...
ricordo le tue carezze che avvolgevano il mio corpo...
ricordo il tuo piacere, emozioni mai sopite che hanno lasciato un vuoto
incolmabile...lo specchio che riflette ancora l'immagine di te...
ricordo il tuo respiro, la tua voce in quel gioco dei sensi...
ricordo il fremito delle nostre anime mai stanche...
 gocce di sudore che solcavano i miei seni...
dolce miele che hai lasciato su di me...



...ricordo la pace dei sensi, il paradiso...
la notte magica che ci avvolgeva con i suoi chiaroscuri...
un mondo incantato dove noi eravamo il re e la regina...
ricordi, solo ricordi pretesi e decisi da una vita che non ha dato 
modo di replica...
dentro di me il ricordo di te...

Simonetta






domenica 20 marzo 2011


...Rimango ammirata, incantata, a guardare, ad osservare...
Incantata per il tuo essere...
Incantata per quello che esprimi, per quello che avvolgi...
Incantata per la tua sensualità, per tutto quello che lasci nel tuo cammino...
Incantata per la passione che hai, che emani e che mi fa tremare...
Incantata per quello che fai scorrere dentro le mie vene...
Incantata per le emozioni che mi fai provare...profonde emozioni...
Ammirata per quello che provi verso gli altri...
Un passo, un piccolo passo, ma per ora rimango quì seduta a guardare,
con quell'incanto che provochi...Rimango quì, avvolta dal manto che è il tuo essere...
Rimango incantata...






sabato 19 marzo 2011


...Il mio pensiero va a te, come del resto tutti i giorni...
A te che mi hai donato la vita, che hai fatto in modo che diventassi
la donna che oggi sono...Tu sai quanto è freddo quaggiù senza di te...
Mi ritrovo spesso a cercarti, ad avere bisogno di te come quando ero una bambina...
Una bambina che sicuramente ti ha fatto dannare, ma tu eri sempre lì che capivi e
cercavi di consolarmi...Vorrei tornare indietro con il tempo per non commettere tanti 
errori che per te sono stati solo fonte di sofferenza...Ricordo la tua luce negli occhi al solo 
guardarmi, eri fiero...e ti ho deluso...dovrò fare i conti con questo...ma ribelle che ero 
comunque eri sempre fiero di me...eri sempre lì...Ti vedo, come se fossi quì... ricordo dolcemente e sorrido le serate con te, con la nonna, davanti al fuoco a scherzare, a parlare...ricordo quando la sera mi rimboccavi le coperte...ricordo quando gioivi a vedermi danzare, che è stata sempre la mia passione, quanto
hai fatto per far realizzare questo mio sogno, ma quanto ci sei stato male,che per mancanza di possibilità, hai dovuto dirmi che non potevo continuare...ricordo le tue difficoltà, ma ricordo anche che non mi hai mai fatto mancare nulla, e per questo le mie
compagne erano invidiose di me ed io felice di te...Ma ricordo anche quel giorno, quando in un attimo la mia vita, ma soprattutto la tua è cambiata...tu così giovane...quel momento quando i dottori mi chiamarono e con una freddezza che non ho mai capito, mi hanno detto che da lì a poco saresti andato via...


...da quel momento ho vissuto nel tormento...che ancora oggi provo...non capisco, non ho
mai capito il senso della vita...ricordo il tuo dolore, la tua sofferenza, ed ogni volta che ci 
penso come ora è come se...
ma voglio ricordare
te nei momenti di gioia, quando hai visto ilo tuo nipotino per la prima volta, la tua felicità di
diventare nonno, anche se non hai avuto molto tempo per stargli vicino...ma io ti faccio rivivere
nei suoi ricordi...so che sei qui...lo so, perchè altrimenti non sarei
quì oggi e non ci sarebbe neanche lui...so che c'è stata la tua mano...mi hai teso la mano proprio
quando stavo per andare via e ormai non c'era più speranza, ma inspiegabilmente sono tornata
alla vita...il mio pensiero per te è sempre...questo giorno
riporta dei ricordi insieme a te e a quanto ci tenevi a festeggiare...ed io non ho mai
capito fino in fondo...Ci sono giorni, piango, perchè ti vorrei quì vicino a me, ne avrei tanto bisogno
è così difficile e senza te lo è ancora di più...La vita mi ha portato via tutto quello che di più
caro avevo...la mia colonna, la mia certezza... 
...Il ricordo di te è vivo e forte, anche più di prima...
La mia gioia ora è quella di essere la donna che tu desideravi...
con immenso amore...




venerdì 18 marzo 2011

...Salve mondo!!!
Giornata dedicata al relax...fuori piove, anzi per meglio dire c'è il diluvio universale...
mentre dentro c'è la pace più assoluta...
Il lavoro oggi proprio non mi va, resto a casa a coccolarmi un pò!
Ordino, rammendo, cucino!!!
Come una brava donna di casa...ma...Fatto un bel bagno,
anche se sola mi gusto un bicchiere di buon vino, sdraiata sul mio bel lettone e 
scrivo a voi...


...Vengo a trovarvi, passeggio per i vostri blog, chissà cosa fate...se come me siete a 
casa, al lavoro, ognuno intento nelle proprie cose, nelle proprie passioni...
Vi coccolate qualche volta anche voi? Fa bene allo spirito...miei cari amici...
Fermarsi un attimo, rilassarsi un attimo, interrompere la frenesia della quotidianità...
Sono sicura di si...
Scende la sera, vado a preparare qualcosa da mangiare, per poi tornare nel
mio bel lettone...vi lascio alle vostre cose, augurandovi una dolce serata, un dolce
relax e una dolce notte...


...Avevo voglia di farvi un saluto...


giovedì 17 marzo 2011


...Continuo questo viaggio, dopo tanto vagare, con curiosità, con stupore,
ancora un pò confusa, ma incantata. Quarant'anni trascorsi a rincorrere,
a realizzare, a sbagliare, a conoscere, ad amare...ora ne sento il bisogno,
affrontare questo percorso, verso di te, verso lo spirito del profondo...
anche se ancora non comprendo...Ho vagato tanto prima di arrivare a te,
mi chiedo se vuoi sapere che cosa ho visto, cosa ho imparato, ho non vuoi 
sapere nulla...so solo che è stata la via giusta, quella della vita, per arrivare a te...
dopo tanto tempo sono felice di trovarti, di vedere come sei...
presa dal desiderio delle cose esteriori, dalla continua ricerca per averle, mi 
sono allontanata, distaccata, ma ora ho capito e sono tornata...il mio desiderio
è quello di continuare questo viaggio insieme a te...questo viaggio dove tu sei la mia
ispiratrice, la mia guida...un viaggio dove le immagini sono tutto, sono il panorama...
sono la ricchezza...
un benvenuto anima mia...
rimango incantata a guardarti...

lunedì 14 marzo 2011



...Buongiorno mondo!!!
Una mattinata grigia, piove, quelle giornate dove
l'unica cosa che vuoi fare è stare a casa, insieme a te stessa...
Cosa naturale per me, io ci vivo bene è una condizione che ho
voluto fortemente e che difendo con tutte le me forze...anche se mi rendo
conto che delle volte ci sarebbe bisogno di altro...e c'è sempre qualcuno, lì,
pronto a ricordarmelo...
A ricordare che rimettersi in gioco, fidarsi è importante...
E' vero che è meglio vivere le emozioni, che privarsene, ma è anche vero che 
delle esperienze ti lasciano il segno e che fidarsi di nuovo non è semplice...
C'è la paura, quella di mettere in gioco i sentimenti, paura di ricominciare a provare
emozioni,belle emozioni, ma paura anche che tutto questo possa finire
 e ritrovarsi di nuovo a stare male... questo ti fa innalzare quel muro che vieta l'accesso...
E' vero anche che alla mia età si diventa selettivi, esigenti, come se ci si volesse cautelare...
Insomma tutte quelle paure hanno fatto in modo che io
indossassi questa armatura, che si è pesante, ma alla quale mi sono abituata ed è difficile da
scalfire...Io donna passionale, istintiva, pronta sempre a raccogliere le sfide che la vita mi ha offerto,
ora ha paura...paura di mostrare le proprie debolezze...Cerco di mettere ordine, oltre che a casa, in questa mattinata grigia, anche  nella mia vita...prima di incasinare quella di altre persone...
Vorrei che questa pioggia, riuscisse a lavare e portare via tutto quello che c'è di nero, di negativo
nella mia anima...e che faccia tornare il sereno...Di tanto in tanto si intravede un raggio di sole,
 quindi penso di essere sulla buona strada...Spero che le persone che mi sono vicino, possano capire e 
aspettare che il cielo si colori di nuovo d'azzurro...
con affetto




giovedì 10 marzo 2011


...Io sono meno impaziente del vento, tuttavia devo andare.
Per noi, viandanti eternamente alla ricerca della via più solitaria,
non inizia il giorno dove un'altro giorno finisce, e nessuna
aurora  ci trova dove ci ha lasciato al tramonto...

Anche quando dorme la terra, noi procediamo nel viaggio.
Siamo i semi della tenace pianta, ed è nella nostra maturità e
pienezza di cuore che veniamo consegnati al vento e dispersi...

tratto da "il commiato"
Kahlil Gibran


mercoledì 9 marzo 2011


...Scrivo, continuo a scrivere pensando che sia un aiuto per alleviare 
quel senso di dispiacere che sento...Fino a qualche tempo fa mai avrei pensato di
poterlo fare...Penso che ognuno di noi si sia costruito questo angolo per comunicare
scrivere i propri momenti mettendoli poi a disposizione di altri per confrontarsi,aiutarsi,
conoscersi, pensieri che accomunano... 
Ma vedo,delle volte, che non è semplice dialogare, farsi capire,soprattutto in un contesto del genere dove tutto è dettato dall'immaginazione...Continuo a pensare che tutto quello che scriviamo quì 
siano momenti del
proprio essere e che nessuno quì porti delle maschere, non ce nè bisogno e credo sia questo
il bello di questo posto, essere se stessi senza condizionamenti...Parlare del proprio dolore, 
è solo un modo per capirlo, per non averne paura, per cercare di tirarlo fuori 
per far in modo che sia più sopportabile, nessuno parla del proprio dolore perchè è di moda farlo...
Questo sicuramente ti porta ad avvicinarti alle persone che hanno avuto le tue esperienze, allora
cerchi di capire di fare confronti anche se il dolore non può essere identico ma comunque simile...
Il brutto è l'accorgerti che tutto questo, delle volte e sottolineo delle volte, è solo nella tua mente...
Continuo ad avere conferma su quello che è il mio pensiero...a volte troppo ingenuo...
Continuo sicuramente per la mia strada, osservando quel paesaggio che riserva sorprese,
posti incantevoli dove soffermarsi...
Perchè so che in tutto questo c'è la parte positiva, quella parte che non giudica...
Un sorriso a tutti...dal profondo del cuore...


N.B.( per le poesie che prendo dal web, perchè in quel momento rispecchiano il mio essere,il mio stato d'animo o fanno riemergere in me ricordi, non per altri scopi, se questo può offendere qualcuno provvedo a rimuoverle immediatamente)


domenica 6 marzo 2011



...E' arrivato il tempo di voltare pagina...
Di mandare all'inferno tutti...
Tutti quelli che fino ad oggi non hanno capito...
hanno usato...approfittato...
A tutti quelli che per anni mi hanno sempre visto
come una donna forte, pronta sempre a risolvere ogni
problema e quindi preteso...non chiedendosi del perchè di quel
carattere agguerrito, indomabile, per nulla remissivo,ingestibile...A tutti quelli che
hanno assistito ai miei lunghi silenzi, che gridavano aiuto, e non hanno saputo ascoltare...
A tutti quelli che mi hanno sempre detto che dovevo essere all'altezza
ad ogni costo...A tutti quelli che hanno solo guardato al mio aspetto non guardando
oltre...come se tutto fosse solo apparenza...A tutti quelli che mi hanno invidiato
augurandomi il male...A tutti quelli che avrebbero voluto vedermi cadere, ma 
purtroppo per loro non lo vedranno mai...A tutti quelli che non hanno capito che
dentro questa corazza c'è una persona sensibile, che ha solo bisogno di carezze,
che qualche volta ha paura e vorrebbe essere rassicurata...che vorrebbe essere
presa per mano e guidata e non sempre guidare...fermarsi e guardarsi intorno...
..."la felicità esiste ne ho sentito parlare"...
E' ora che tutti quelli che per anni mi hanno lasciato sola nel mio inferno
scendano anche loro per vedere cosa c'è quaggiù...

Simonetta...

..."prego avanti il prossimo"...

"...chiunque ode il suono della tromba e non fa caso all'avvertimento, se la spada viene
e lo porta via, il suo sangue sarà sul suo capo..."



sabato 5 marzo 2011


...Sento la tua presenza, a tal punto che mi sembra di vederti quì 
vicino sa me...Oggi è stata una giornata dedicata a te al tuo ricordo...
Il ricordo dei tuoi occhi scuri, quando mi guardavano, quando mi
facevano emozionare,quando vedevo dentro di loro il desiderio... 
Quando mi facevi sentire la donna più bella del mondo...
Il desiderio di te, quando mi toccavi quando tutto intorno a noi era passione...
Alle notti trascorse tra le tue braccia a parlare...ore e ore...
Impresso nella mia mente quel giorno, quando decidesti di portarmi nel tuo mondo
e all'improvviso decidesti di bendarmi per farmi una sorpresa...solo più tardi capii che 
l'avevi fatto forse per timore che non avrei capito,per timore che tutto ciò potesse influenzare
le mie scelte, guardando ....Ora ti dico che non aveva nessuna importanza il mio desiderio eri solo tu...
Il tempo con te è stato un sogno...poi all'improvviso il distacco...ci hanno separato ed io ancora
troppo debole troppo insicura l'ho permesso...Ricordo quel giorno che, con le lacrime agli occhi,
mi hai chiesto  di restare con te, di non lasciarti solo e io ti risposi che dovevo andar via...di capire...
E' l'ultima immagine che ho di te e che terrò impressa nella memoria per sempre...
Il tempo, che ora per me è un tempo che non posso più recuperare,quel tempo che ci ha divisi
fino a quel giorno che decisi di cercarti...Decisi di tornare di vederti, quel giorno...
quando mi dissero che non eri più quì...
Quando tutto mi crollò addosso, quando tutto intorno a me diventò nero, buio...l'inferno...
Ci sono scesa troppe volte...e tu sapevi del mio inferno e come fare per tirarmici fuori...


Cosa hai provato, cosa hai passato, potevo essere lì
vicino a te, stringerti a me...perchè...ti cerco  pensando che sia  tutto un brutto sogno...
Vivere ora è difficile, con tanti perchè, tanti sensi di colpa, tanti rimorsi...
Il pensiero di non poterti più vedere, toccare, guardare i tuoi occhi, mi lacera...
Come posso, guardare avanti...l'unico scopo che mi tiene in vita è mio figlio,
come il  figlio che a te è stato tolto che hai sempre cercato...
Piango,il dolore... il ricordo...So che sei quì vicino a me...ti sento...
Vorrei dire...tanto...ma sono stanca...una stanchezza che sale da dentro...
Ti porterò sempre con me...dentro il mio cuore...la mia anima...
tu che sei il mio angelo...

per Davide


Angelo...

Passi il tempo ad aspettare
quella seconda occasione per un'apertura
che risolverebbe, c'è sempre una ragione
per non sentirsi bene abbastanza
ed è dura alla fine del giorno
ho bisogno di qualche distrazione
oh dolce liberazione
i ricordi fluiscono lenti dalle mie vene
lascia ch'io sia vuota e senza peso
 e forse troverò pace stanotte
nelle braccia di un angelo
vola via da quì
da questa stanza d'hotel fredda e buia
e dall'infinità che temi
sei trascinato dalle macerie del tuo silenzio, fantasticare
sei nelle braccia dell'angelo
che tu possa trovare conforto
tanto stanco della linea diritta e ovunque ti volti
dietro ci sono avvoltoi e ladri
e la tempesta continua a torcersi
continui a costruire la menzogna
che inventi per ogni cosa che ti manca
non fa nessuna differenza fuggire un'ultima volta
è più facile credere in questa dolce pazzia oh
questa meravigliosa tristezza che mi mette in ginocchio

nelle braccia di un angelo
vola via da quì
da questa stanza d'hotel fredda e buia
e dall'infinità che temi
sei trascinato dalle macerie del tuo silenzio, fantasticare
sei nelle braccia dell'angelo che tu possa trovare conforto
sei nelle braccia dell'angelo
che tu possa trovare conforto quì...

-traduzione testo- Angel  
Sarah Mclachlan-





giovedì 3 marzo 2011




...Pensieri, molti,  risiedono nella mente fanno confusione...
Mi ostino a voler mettere ordine...Un ordine che non c'è mai stato...
E' stato il caos più totale è per questo che ora ho bisogno di quiete , la pace
mi seduce...L'ho rincorsa così a lungo, desiderata così tanto, ma, inesorabilmente
 come cerco di afferrarla,
per qualche oscuro motivo, svanisce. Come un lampo a ciel sereno, l'incantesimo
all'improvviso, viene spezzato dal nero di quel 
passato che torna , che torna sempre senza sconti...Il tempo non aiuterà a far sparire le cicatrici,
quelle cicatrici visibili sulla pelle, sul' anima...Attimi di gioia sono poi accompagnati da
attimi di profonda tristezza...Il futuro? Esiste? Guardo al presente, non rinnegando il passato do una speranza al futuro...Una sopravvissuta, è così che mi sento...Perchè è stato tutto così difficile,scendere
da quel treno in corsa, sola con
le proprie forze e con davanti una sola certezza, risorgere...




E' quello che faccio da sempre...Il mio
bagaglio è pesante da portare, troppo pesante da portare da sola...ora...ma con fatica cercherò 
di farlo ( per non perdere "questo" treno,il treno della speranza) è quello che ho sempre fatto...io sopravvissuta...Ora nei miei viaggi, osservo tutto intorno a me. Cerco di osservare con maggiore attenzione il panorama che
mi circonda, pieno di tante sfumature...all'improvviso un paesaggio...bellissimo...lo ammiro ne resto incantata...
un paesaggio che desta emozioni profonde...emozioni bellissime che colorano...che arrivano...
ti toccano...

ed io incantata osservo da quaggiù...