martedì 17 gennaio 2012


...E' questo senso di impotenza, intollerabile, incomprensibile, graffiante insofferenza...
ti abbandoni, senza reagire...
vorresti urlare, ma non riesci, hai come le labbra cucite...vorresti muoverti  ma non riesci , sei come legata...paralizzata, affoghi  in questo mare di pensieri che ti annullano, in questo mare melmoso che ti risucchia verso il fondo...ti senti soffocare, solo soffocare...occhi appannaggio dell'anima, vuoti, persi nell'infinito mare, disorientati, scrutano l'orizzonte alla ricerca di un'appiglio dove approdare...dove salvarsi...miraggio di quel sentiero che tanto invocavi sembra essere senza uscita e tutto intorno sembra aver perso vita...il sole si è spento ormai ...è freddo...si sente solo questo amaro silenzio...solo silenzio...e...

...tutto si riduce a brandelli di vita tra desideri e sogni che sembrano restare tali...